2013-2002 / 2001-1994

aktuelles

bilder

texte

interpretationen

dokumentation

begegnungen

archiv

links

kontakt

La luce del presente
note su alcune tele di Leander Kaiser
Carla Babini, Vienna 2008
pages: 1 | 2 | 3 | 4 | 5 |
deutsch / italiano

“Qui è come se l'età non logorasse gli uomini, in questa luce il futuro non inquieta e il passato è domestico” così scriveva Plinio il Giovane a Domizio Apollinare descrivendo una regione dell'Italia centrale, l'alta Val Tiberina.
Come se non si trattasse della natura, della bellezza armonica di un territorio, ma di un quadro dipinto con incredibile maestria.
Il quadro in qualche misura esisteva già: il pittore però sarebbe arrivato circa 1300 anni dopo.
E' Piero della Francesca, che riesce a cogliere, soprattutto grazie ai suoi studi sulla prospettiva (cfr.“De prospectiva pingendi”), l'essenza di questo rapporto tra realtà e rappresentazione che l'arte pittorica può sublimare in una sorta di eterno presente.
In Piero infatti il tempo è risolto in spazio: il presente nelle sue opere congloba i secoli, la luce che avvolge le persone e i luoghi li cristallizza in una prospettiva atemporale, collocandoli perfettamente in uno spazio scenico che rappresenta in ultima istanza la realtà assoluta e contingente dell' esistenza come “assoluto presente”.

Il mio incontro con Leander Kaiser non può prescindere da Piero della Francesca, dall'aver riconosciuto in lui emozioni e riflessioni legate nella mia memoria ad uno degli artisti che rappresenta in modo esemplare – e forse unico- una stagione irripetibile dell'arte italiana.

 

<<< / >>>